ITINERARI



itinerari

Escursioni naturalistiche a portata di mano per chi vuole tuffarsi nella natura, in sentieri tra boschi, strade fuori dal traffico o mete caratteristiche, Canzo con i suoi Corni, il percorso dello spirito del bosco. Oltre alle città di Como e Lecco facilmente raggiungibile il rinomato e caratteristico borgo di Bellagio, il Lago del Segrino col suo anello pedonale a soli 2 Km.

E possibili pagaiate in canoa sul Lago di Pusiano con i suoi scorci e le sue atmosfere rese immortali da Segantini; il Lago di Alserio e tipiche mete dell’alta Brianza come il Buco del Piombo per escursioni naturalistico-speleologiche. Nella zona lecchese mete dal fascino indiscusso come Resegone e Grigne possono attrarre alpinisti provetti; per gli amanti della montagna dilettanti possiamo fornire indicazioni di servizi e guide convenzionate.

Per gli amanti della bicicletta, il B&B è vicinissimo alla ciclovia dei Laghi; inoltre la vicinanza della mitica salita del Ghisallo e del Muro di Sormano stimola la ricerca di percorsi movimentati e costellati da diverse asperità, con la possibilità di raggiungere anche la vicina Svizzera pregevole per le sue piste ciclabili. Per chi ama itinerari podistici o in bici, siamo all’interno del “cammino della rosa”; non solo occasione atletica, ma un percorso in salsa mistica: un bel mistero da scoprire!

Per gli amanti dell’arte, c’è il piacere di scoprire a ridosso di esemplari inimitati di pregio dell’arte romanica, come San Pietro Al Monte di Civate, gioiellini semisconosciuti, come la Chiesa di Sant’Alessandro di Lasnigo, la Chiesa di Santa Eufemia ad Erba.

Raggiungibili con escursione giornaliera l’abbazia di Piona, località della Valsassina o della Valtellina, come Livigno, Bormio, Aprica, o della vicina Svizzera, come San Moritz. Per amanti di paesaggi indimenticabili, vi possiamo istruire per raggiungere Soglio, paesino fuori dal tempo, in uno scenario incomparabile, da sempre legato alle visioni segantiniane. La lista è lunghissima e per Roberto, papà di Achille, sarà un vero piacere condividere le vostre curiosità in merito con suggerimenti e proposte.

Se amate i libri o i pennelli, non dimenticherete le atmosfere brumose dei laghetti nell’anfiteatro morenico, le dimore e le ispirazioni manzoniane, i richiami pariniani, le aristocratiche visioni sthendaliane, le malinconiche arie di Gadda e se Carlo Castellaneta definì la Brianza “terra di ampi panorami, di imprevisti silenzi” qui sicuramente potete averne un assaggio.